Sai quali lezioni tenere?

Come proprietario o manager di un’azienda di fitness, uno dei lavori più importanti che hai è capire come si svolgono le tue lezioni. Molti proprietari e gestori trovano anche questo uno dei loro lavori più impegnativi da svolgere. Abbiamo riscontrato che i proprietari e i gestori di maggior successo adottano un approccio unico al problema. Considerano ogni classe come un “prodotto” separato con il proprio flusso di entrate e spese.

Come con tutti i centri di profitto nella tua palestra, se un singolo prodotto non riesce a raggiungere almeno il 20% ogni mese nei suoi primi tre mesi, allora dovresti rivisitare il prodotto per vedere se è possibile apportare modifiche che miglioreranno il suo ritorno o se lo è meglio graffiarlo del tutto.

Prima di poter determinare se uno dei tuoi prodotti funziona come previsto, ha bisogno di modifiche o deve essere eliminato, avrai bisogno dei dati giusti e degli strumenti giusti per comprenderli. Nel caso di un prodotto di classe, è necessario disporre di determinati dati prontamente disponibili per ogni sessione di classe. Per cominciare, è essenziale conoscere la data e l’ora di ciascuna sessione e il numero di membri che hanno partecipato o prenotato un posto ma non si sono presentati. Con queste informazioni puoi determinare se la sessione di classe è un vincitore, un perdente o un candidato per le modifiche. Se decidi che potrebbe avere prestazioni migliori, ti consigliamo di mettere le mani su più informazioni, come chi ha insegnato alla classe, al fine di misurare le sue prestazioni in modo più dettagliato.

Se stai già eseguendo la scansione delle carte dei membri o controllando le persone in classi, dovresti avere tutte le informazioni di base di cui hai bisogno. Hai solo bisogno di ottenere i dati in un formato che puoi caricare in Excel. La buona notizia è che qualsiasi ragionevole soluzione di pianificazione e gestione del fitness dovrebbe consentire di esportare gratuitamente la cronologia delle lezioni.

Una volta che hai i dati per la classe che vuoi misurare, è meglio iniziare controllando come la classe si esibisce settimanalmente e nel lungo periodo. Osservare le tendenze a lungo termine ti mostrerà tutte le tendenze di aumento o diminuzione generale della popolarità, nonché possibili tendenze stagionali. Mentre le tendenze a lungo termine ti aiuteranno a vedere le prestazioni di alto livello della classe, guardare le prestazioni settimanali ti aiuterà a capire quali date e orari funzionano meglio.

Ora che abbiamo trattato l’idea generale, è tempo di immergerci nei tuoi dati. Nel resto di questo tutorial, ti guideremo attraverso come analizzare i dati da una palestra di esempio. In alternativa, per un foglio di calcolo pronto più professionale che puoi adattare alle tue esigenze, scarica il nostro per ottenere un vantaggio.

Cominciamo con le basi. Ora che hai i dati della cronologia delle classi, puoi copiarli in un foglio di calcolo Excel e modificare i dati in modo che assomiglino all’esempio seguente.

Ciò fornisce tutte le informazioni necessarie per esaminare i dati da diverse angolazioni. Per la nostra prima visione d’insieme delle prestazioni di ogni classe, creeremo una tabella pivot in modo da poter esplorare le prestazioni a lungo termine delle nostre lezioni di ginnastica di esempio. Al termine, dovrebbe apparire così:

Naturalmente, tutti questi numeri sono fantastici, ma rendono un po ‘difficile immaginare le tendenze a lungo termine. La grande notizia è che possiamo usare la nostra tabella pivot per creare una “dashboard” visiva delle nostre classi più popolari. Quando lo facciamo, la dashboard assomiglierà alle tabelle seguenti che mostrano le tendenze a lungo termine per la nostra palestra di esempio.

Questi grafici rivelano diverse cose interessanti. L’allenamento del giorno (WOD) è di gran lunga la classe più popolare. In questo esempio, WOD era l’unica classe offerta inizialmente dalla palestra ed è ancora la base nella comunità del crossfit. Tuttavia, quando vengono aggiunte nuove classi, sembrano influenzare negativamente i numeri dei partecipanti per WOD. Questi dati da soli non bastano per dire se questa tendenza è buona o cattiva in quanto potrebbero essere i membri che stanno passando a classi più avanzate in cui i margini della palestra sono migliori.

A seconda di come vengono interpretati i dati, il proprietario o il gestore potrebbe voler provare alcune opzioni per vedere se cambiano i numeri in meglio. Un’opzione è offrire il WOD back-to-back con una classe complementare, possibilmente di intensità inferiore, per mantenere le persone impegnate più a lungo ogni giorno.

La classe Endurance ha visto una buona adozione da parte dei membri durante tutto l’anno. Come potenziale “vincitore”, è probabilmente il momento di aumentare la promozione di questa classe sia internamente che esternamente per guidare ancora più membri.

La classe Open Gym, tuttavia, non è andata altrettanto bene. Quando aggiungi anche i risultati della prima metà del 2016, diventa chiaro che l’offerta Open Gym è un vero disastro, almeno per i mesi non estivi. A meno che non ci siano davvero spese o costi di opportunità per offrire Open Gym (il che è dubbio, dal momento che un buon servizio per i membri impone al personale di essere presente per aiutare e supervisionare), i manager dovrebbero considerare di offrirlo solo stagionalmente o lasciarlo cadere del tutto. >

Ora che abbiamo una conoscenza delle tendenze a lungo termine delle lezioni della nostra palestra, è tempo di scendere di livello e vedere come si svolgono le lezioni in base al giorno e all’ora. Per fare ciò esamineremo gli orari delle nostre lezioni giorno per giorno. Ad esempio, possiamo esaminare i giorni e gli orari in cui sono programmate le sessioni di allenamento del giorno.

Cominciamo ampiamente dal giorno della settimana. Qui vediamo i membri medi per sessione, il totale dei partecipanti per sessione e il numero totale di sessioni. Dando un’occhiata al numero totale dei partecipanti, possiamo vedere che le lezioni di lunedì, mercoledì e venerdì rappresentano il 75% dei membri che frequentano la classe WOD. Immergendoci più a fondo, possiamo normalizzare i numeri per vedere la relazione tra i partecipanti totali e le sessioni di lezione offerte ogni giorno. Questo ci mostra che ci sono meno sessioni martedì e giovedì e che coloro che gestiscono questa palestra sono riusciti a programmare le lezioni WOD per avere un numero consistente di membri durante la settimana.

Sebbene sia utile comprendere le prestazioni di una lezione in base al giorno della settimana, sarebbe bello vedere se certe ore del giorno si comportano meglio di altre. Fortunatamente, disponiamo di dati sull’ora del giorno per la nostra palestra di esempio e poiché questa lezione viene offerta più volte al giorno, possiamo approfondire il modo in cui l’ora del giorno influenza la partecipazione dei membri alle singole sessioni.

Il grafico sopra mostra i membri medi che partecipano a ciascuna sessione WOD pianificata. Quando si guarda questo grafico a linee, ci sono molte conclusioni che possiamo trarre. Ad esempio, dopo aver osservato che la sessione delle 7:00 di lunedì fa una media di 0 persone, possiamo vedere i dati grezzi per capire il perché. Quando lo facciamo, possiamo vedere che questa lezione è stata offerta solo 4 volte e solo 1 persona ha partecipato. Le prestazioni di queste 4 sessioni spiegano perché è stato rimosso dal programma. Come possiamo vedere, le sessioni delle 7:00 di mercoledì e giovedì non vanno molto meglio.

Mentre i nostri dati di esempio rappresentano uno studio crossfit boutique, il nostro approccio è quello che qualsiasi palestra può utilizzare per determinare le sessioni che potrebbero non valere la pena tenere. Nel caso della nostra palestra crossfit campione, i suoi dirigenti potrebbero annullare qualsiasi sessione che è stata offerta quattro o più volte ma con una frequenza inferiore alla media della palestra. Ciò metterebbe in discussione la sessione delle 17:30 di venerdì e la sessione delle 8:30 di martedì. Entrambe queste sessioni sono state offerte più di 40 volte, ma in media meno di 4 persone per sessione. Allo stesso tempo, questi dati giustificano il ripristino della sessione delle 7:30 di giovedì, dato che in media 8 persone per sessione durante le 12 volte che è stato offerto.

Come puoi immaginare, gli esempi sopra mostrano solo alcuni modi in cui coloro che gestiscono un’azienda di fitness possono utilizzare i dati sulle loro classi per informare le loro decisioni su quali lezioni offrire, quali giorni e orari da offrire, e anche quali periodi dell’anno offrire alcune classi. Ovviamente, è importante notare che tale analisi è solo un pezzo del puzzle per capire quali classi sono giuste per i tuoi membri e la tua attività.

Avere dashboard, come quelli mostrati, è fondamentale per la salute di qualsiasi attività di fitness che voglia misurare le sue prestazioni e utilizzare i dati per ottimizzare i suoi profitti sia a breve che a lungo termine. Molti dei possessori di palestra più esperti che abbiamo intervistato usano informazioni simili in una prospettiva lungimirante, conducendo test divisi che mettono a confronto i diversi tipi di classe e tempi uno contro l’altro per determinare cosa offrire ai propri membri. Se hai trovato utili questi esempi e vuoi studiare le prestazioni della tua palestra, puoi scaricare il foglio di calcolo di esempio per ottenere un vantaggio o metterti in contatto (LINK) per saperne di più su altri suggerimenti da proprietari e gestori di attività di fitness esperti.

Se ti piace quello che hai imparato qui, al nostro team piacerebbe parlare con te.

~ Cody e Patrick