Quindi pensi di voler essere un insegnante di yoga

Ho imparato molto da quando ho finito quella lezione di yoga anni fa. Ho iniziato a camminare molto, ho dato una lunga occhiata a me stesso, alla mia dieta e mi sono concentrato su un’alimentazione consapevole. (Se questo ti interessa, ti consiglio di assaporare il libro , il mangiare consapevole, la vita consapevole di Thich Nhat Hanh e Lilian WY Cheung, D.Sc., RD). Ho fatto molte ricerche su cibo, medicine, integratori, ecc. una palestra e nuotato. Tutti ti dicono che il nuoto è ottimo per le persone con artrite. Ho scoperto che non è vero per me. Alla fine ho dovuto vedere un chirurgo ortopedico e iniziare la terapia fisica dopo il nuoto alcune volte alla settimana. Mi ha messo a dura prova le articolazioni, principalmente i fianchi, le articolazioni e le spalle SI. Siamo tutti diversi, viviamo in corpi diversi, rispondiamo in modo diverso alle cose ed è importante saperlo.

Ho riformulato il modo in cui guardavo tutto nella mia vita e funzionava. Ho avuto una conversazione con una cara amica d’infanzia, quella stessa classe di insegnante di yoga da cui ho finito, il suo nome è Erica Denman ed è la proprietaria e fondatrice di Balance Yoga & Fitness. Eravamo a casa sua, sul suo divano e mi ha chiesto se ero pronto per tornare in Yoga. Sapeva che ero riluttante a fare qualcosa di più di un semplice restauro. A questo punto avevo perso molto peso, vicino a 50 chili. Odiavo la palestra commerciale che stavo per fare. Sono andato con gli amici, era social, ho lavorato sodo mentre ero lì, ma non ero io. Sono più di una natura, esplorare sentieri, camminare vicino all’acqua con il tuo cane in un certo senso. Avevo bisogno di un calcio nel sedere, una spinta, ho bisogno di più di una semplice palestra. Ho pensato di provare di nuovo lo yoga. Avevo più peso da perdere, dovevo mantenere bassi i miei livelli di ansia e stress, avevo bisogno di dormire bene, mantenere un forte controllo sui miei livelli di dolore e volevo continuare a godermi la vita. Lo yoga era il modo per me di farlo. Erica lo sapeva, mi conosce bene, sapeva che ero in grado di fare molto di più, ma ero tornato a stare tranquillo e a giocare al sicuro. Io ero spaventato. In un modo molto grande, amorevole, compassionevole, amico della vita, onesto, non irriverente, Erica ha detto “Penso che fare yoga regolarmente e unirmi allo studio sarebbe davvero un bene per te, quindi fallo o non farlo, smetti di provare” Lei aveva ragione. Sono tornato allo yoga. È quello di cui avevo bisogno. Sapevo che lo yoga era un modo di vivere. Ora andavo alle lezioni 2-3 volte a settimana insieme a camminare fino a 5 miglia al giorno. Ho perso più peso, dormo meglio, mangio meglio, penso meglio, vivo meglio. Ho imparato che non esiste un collegamento. Le cose richiedono tempo. Le cose importanti richiedono tempo.

Sono venuto nel mio molto più di quanto avessi mai pensato di poter fare negli ultimi 2 anni. Lo scorso marzo, ero in un’escursione con Erica. Stavamo camminando su un sentiero sterrato, mi ha chiesto se ero felice, contento. Le ho detto che mi sentivo come se fossi arrivato così tanto e sostanzialmente ho vissuto una battaglia senza sosta nell’ultimo decennio. Una battaglia con la vita, me stesso, la mia artrite reumatoide, il dolore emotivo e fisico. Finalmente mi sentivo come se fossi in un posto davvero buono, in un posto radicato, tutto finalmente si era riunito per me ed ero pronto per più di una sfida, più crescita, ma non sapevo ancora che aspetto avesse. Mi ha chiesto “Hai pensato alla formazione dell’insegnante di yoga?” Ricordo di aver riso. Come ironico vero? Ho terminato una delle sue lezioni pensando che avrei vomitato, lo yoga è stato qualcosa che mi ha intimidito per molto tempo, imparare a insegnare non mi è mai passato per la testa. Ho iniziato a pensarci. Ho molto rispetto per lei e prendo sul serio il suo consiglio. Erica pensò che avrebbe aiutato con la mia pratica e aveva il potenziale per spingermi nella fase successiva della mia vita. Nota a margine: Un’altra cosa che ho imparato finora nella vita è che la mia strada non è sempre la strada giusta e ascoltare le persone che mi conoscono, le persone di cui mi fido, come le persone affettuose e ben intenzionate è importante. Circondarti di persone autentiche, oneste, compassionevoli, amorevoli, divertenti e gentili è la chiave! Quando li trovi, tieni duro. Torna all’idea di formazione per insegnanti di yoga: ho fatto un elenco di pro e contro durante le vacanze. Ho dovuto considerare l’impegno temporale e la componente finanziaria. Ho fatto una lunga lista. Il mio unico svantaggio era “Ho paura” che di per sé mi è bastato sapere che dovevo farlo. Velocemente ad oggi, sono in 5 settimane di questo allenamento ed è di gran lunga la cosa migliore che abbia mai fatto, è esattamente dove devo essere adesso, dove dovrei essere. È molto, è difficile e ho ancora un po ‘paura. Sono stato sfidato fisicamente, emotivamente e mentalmente in modi che non avrei mai creduto possibile e devo ricordare che è importante rimanere flessibili attraverso tutto ciò. (PUN TOTALMENTE PREVISTO)