Ha detto la tua moglie che corre

Caro marito,

Mi dispiace informarti che ho preso un amante.

Dopo aver avvolto il mio corpo attorno al tuo questa mattina, come un vecchio ricevitore telefonico, squillando senza risposta, sono sceso giù per la collina prima dell’alba, mentre giaci ancora dormendo come un orso in inverno, per ricevere i baci della valle sulle mie guance, per sentire la carezza dell’aria di primavera nelle mie trecce, per guardare le curve voluttuose delle verdi colline che mi abbracciano mentre scendo. Rifaccio i miei occhi sulle linee dure degli alberi, i loro tendini di corteccia e le loro dita lunghe e forti, su cui gli uccelli più delicati cantano poesie, le loro voci come i più alti flauti d’argento.

L’acqua nel torrente in cui le colline si piegano brontola profondamente e mi sussurra le cose più belle, marito. La luna è un ciondolo bianco splendente che l’abitante oscuro del lontano puy ha offerto, e lo indosserò sul mio petto anche più tardi, mentre ti scrivo.

I miei piedi battono la strada di campagna con un certo ritmo, caro marito, e ad ogni battito la terra diventa più viva sotto i miei passi urgenti. Sta prendendo quello che ho da offrirgli, inarcandosi e rialzandomi e abbracciandomi e accarezzandomi i capelli e notandomi, marito e amandomi per tutto ciò che sono. Sono conosciuto qui, marito, con tutti i miei difetti ed eccellenze altrimenti impercettibili.

Caro marito, ti prego di sapere che non è colpa tua se sono infedele. Hai soddisfatto tutti i requisiti di un buon marito: hai contribuito a provvedere a me e ai nostri figli, hai dato una mano in giro per casa, non hai mai alzato quelle potenti braccia contro nessuno di noi. Inoltre, hai superato tutte le aspettative ragionevoli: non c’è davvero nulla che non puoi fare.

No, caro marito, non riesco a pensare a nessuna spiegazione ragionevole del perché la tentazione mi abbia portato fuori strada. Il cuore è un muscolo costante, una macchina vivente con un battito regolare e non è responsabile delle mie azioni irragionevoli. Quindi non è una questione di cuore.

Lo biasimo nell’aria di campagna, caro marito, l’aria che è fresca e pulita e riempie i miei polmoni di consapevolezza umida. Deve causare un cambiamento chimico nel mio cervello, incitare al rilascio ormonale che a sua volta mi fa rallentare il cuore, e il tonfo, e poi accelerare di nuovo e il mio respiro diventa sempre più rapido e irregolare e profondo e poi superficiale e infine sono estatico come me raggiungere la cima della collina—

— Attraverso la valle ea quel punto i più forti tendini delle querce sono i più vicini e io tiro indietro la testa e sento gli uccelli che trillano le loro note più alte e sento le goccioline dell’aria entrare nei pori della mia gola estesa e vedo l’orizzonte girare rosa di gioia e la luna penzola sopra il mio petto e sto ridendo forte con estasi spirituale, spalancata per ricevere.

E poi, caro marito, torno di nuovo a casa da te.

E continuiamo un altro giorno a indugiare sui ritmi costanti e prevedibili del matrimonio. Come entrambi abbiamo scelto amorevolmente di fare.

Marito, mi dispiace informarti che non ho intenzione di rinunciare alla mia infedeltà. Inoltre, intendo continuare a praticarlo con gioia e abbandono completi e assoluti. Spero che lo troverai nelle macchinazioni del tuo cuore per perdonarmi e permettermi le mie violente trasgressioni. Altrimenti, temo che dovremo prendere in considerazione accordi alternativi. Una delle querce mi ha offerto un posto tra le sue braccia.

Apprezzo la verità e l’onestà nelle relazioni, quindi ho pensato che dovresti saperlo.

Con profondo rispetto,

Cordiali saluti, tua moglie.

– –

Nadine inspira ed espira parole e immagini dal suo attuale punto di osservazione nella zona di vuoto, Francia. Se si desidera contribuire e / o mostrare apprezzamento, si prega di raccomandare / battere le mani e / o commentare. Grazie per aver letto. 🖤