Mistico o pratico, ciò che Yoga offre

Warrior II – la postura di immobilità, concentrazione e fondamento

Quando pensi allo Yoga qual è la prima cosa che ti viene in mente? Molto probabilmente una donna attraente che indossa Lululemon (non mentire!) E non c’è niente di sbagliato in questo. Come istruttore di yoga e insegnante di formazione degli insegnanti ho visto “Yoga” evitato per essere mistico e insegnare a uno sciamano come una precedenza per vivere una vita di altruismo e amore. È GRANDE, intendo dire che è assolutamente fantastico che ci siano persone che vogliono vedere il cambiamento nella loro vita e potenziare gli altri. Tuttavia, il problema di fondo è quando le persone hanno ceduto alla vita passiva ; una vita che parla di “andare con il flusso” e non di “come posso usare il flusso per arrivare a dove voglio andare”.

Il famoso Bruce Lee una volta disse: “Sii come ACQUA amico mio”.

L’acqua quando la versi in una tazza DIVENTA la tazza, ciò significa che se la tua tazza deve lavorare per una nuova promozione sul lavoro, allora essendo ACQUA (cioè il tempo, l’energia, il sangue, il sudore e le lacrime che ti compongono) lavora diligentemente per riempire la tazza fino a quando non hai raggiunto la cima, fino a quando non hai ricevuto la promozione. Cosa succede se continui a riempire la tazza? Questo è quando gli insegnamenti dello YOGA entrano, lo Yoga ci insegna ad accettare il momento presente per quello che è. Se continui a riempire la tazza, traboccerà schizzi dappertutto e non c’è NIENTE che puoi fare per recuperarla. Le relazioni possono essere rotte, i ponti saranno bruciati e le opportunità future potrebbero essere rovinate tutto a causa di un atteggiamento EGO guidato nei confronti di ALTRO; non hai sempre bisogno di più ma hai bisogno di un equilibrio.

Mistico o pratico, lo Yoga ci offre l’opportunità di costruire l’autocoscienza per non traboccare la coppa MA ci garantisce la saggezza per capire dove siamo e dove vogliamo andare.

Sta disegnando il confine tra l’essere Tenero e Aggressivo – per trovare l’equilibrio tra le due forze.