Poesia – Non definito

Sottotitoli per coloro che non hanno comprensione.

La mia pelle nera è disponibile in molte tonalità e la mia passione non può essere dipinta in un altro modo.

Oggi mi sono fatto avanti per dirti che l’obelisco da cui pensi che io provenga non esiste.

Sono stato nutrito con cazzate in senso letterale e figurato.

Ma da quando ho letto molti di questi capitoli sull’oscurità, posso riconoscere i tuoi trucchi.

Il modo in cui ci mettiamo l’uno contro l’altro, ma il seme soffre e il frutto che nasciamo non è più delizioso, non sono io che interpreto la vittima, è così che divento il vincitore.

Le mie parole si presentano come vetriolo a volti sorridenti, ma la realtà è che mi hai fatto in questo modo, non ho chiesto questo.

Le mie radici sono piantate in profondità nell’immacolato, la madre terra ha creato le mie vie e tu hai salato il terreno che era stato stabilito per me per essere adorato.

Un intricato mago delle parole benedetto dalla fraseologia per abbattere i muri, mi imbatto in questo modo a causa dei ponti che hai bruciato e poi mi hanno detto di nuotare.

Ero terra rinchiusa nella schiavitù mentale, ogni giorno mi dicevano che non ero merda, ma mi piaceva il mio nuovo bouquet.

Oggi non sono venuto a recitare, mi hai dato il descrittore negro, ho capovolto il ruolo e l’ho reso positivo rispetto a quello provocatorio, ma non ti è ancora permesso dire quella merda.

Con gli occhi spalancati non gioco quella merda, ma i bambini vengono lasciati a bere il sangue velenoso che scorre nelle nostre vene in modo che il dolore che sentiamo sia ereditato.

Il canto e la danza sono del nostro spirito, ma noi l’abbiamo trasformato in tuo allegria e riceviamo una frazione della nostra eredità dal nostro patrimonio.

Ci hai allevato come scorta live fino a quando la nostra scorta sportiva non è salita sopra i bordi e i tabelloni come Manigault e si è schiantata in dollari e centesimi.

Abbiamo corso così in fretta cercando di sfuggire alla sferza della frusta che abbiamo infranto i record nei nostri sforzi e lasciato Atene in cenere.

Ora siamo purosangue che si schiantano l’uno contro l’altro mentre si fa schiuma alla bocca, questo è pane e circhi.

Non preoccuparti, non riconosci la nostra borsa di studio, preoccupati del nostro stato mentale dominante che ha portato al mondo la matematica e le scienze.

Misteri delle piramidi guidati da corpi celesti, segreti degli Annunaki, risveglio della tua coscienza.

Non mi aspetto che tu capisca ma che ci raggruppi tutti in un gruppo mentre neghi la verità ostacola solo i nostri progressi, quindi ora inizia il processo di guarigione.

Non definito, ecco perché Malcolm era X, la variabile sconosciuta ma ciò non significava che mancasse di importanza.

Non definito, non chiaro, sono qui per uccidere ogni equivoco che tutto ciò che siamo è carne da cannone o priva di padri.

Non definito, non puoi più controllarci, troveremo le nostre spade e abbatteremo la testa della vera oppressione e della tua ossessione per il potere.

Questo mondo è nostro e prima o poi il favore del creatore sarà nelle nostre mani e il tuo mondo diventerà un cratere.

Non definito!