“No WH Chaos!” Trump Tweets. Poi All Hell Breaks Allentato.

Abbiamo terminato il The Chaos Report di lunedì con questa domanda: “Molte persone intorno a noi parlano già di chi suonerà Scaramucci su SNL in questa stagione. (Speriamo sia Kate McKinnon.) La nostra domanda: durerà fino alla premiere della stagione? ”

Non sapevamo quanto saremmo diventati presciosi.

Nel caso lo avessi perso: John Kelly ha prestato giuramento come capo di stato maggiore della Casa Bianca, in sostituzione di Reince Preibus. Con la benedizione di Trump, cacciano Scaramucci. È un po ‘sciocco che la partenza di Scaramucci dopo soli 10 giorni stia diventando più focalizzata della nomina di Neil Gorsuch alla Corte Suprema. Ma come abbiamo avvertito, Scaramucci stava oscurando Trump, il che ci ha portato a credere che sarebbe stato molto probabilmente espulso rapidamente.

Kelly, un generale in pensione, ha la reputazione di aver svolto il lavoro, più recentemente come segretario alla sicurezza interna, dove ha perseguito in modo aggressivo l’agenda del presidente per rintracciare e espellere illegalmente le persone nel paese. Il newyorkese Ryan Lizza (la cui storia della scorsa settimana su uno scambio telefonico con uno Scaramucci dalla bocca banale ha messo in moto molti degli eventi che si sono concretizzati lunedì), elogia Kelly come un pragmatico che si rende conto che tutto può cambiare con “un Tweet”. Suggerisce che Kelly potrebbe essere in grado di aiutare Trump a vedere i suoi eccessi.

Più divertente e toccante per noi, Lizza descrive Kelly come qualcuno che non sembra “delirante”, che di per sé è un commento su dove siamo adesso.

Ma la carriera di Scaramucci è difficilmente girata: se è ancora leale, ha ancora valore per Trump all’esterno . Anche se non lo è, probabilmente per Fox o anche per la CNN. Oppure poteva semplicemente scegliere di stare in tribunale per un po ‘nella sua steakhouse di New York.

Persino Ivanka Trump, Jared Kushner e Steve Bannon ora riportano (almeno sulla carta) a Kelly, non a Trump. Secondo Roll Call, mentre Trump in precedenza aveva circa una dozzina di rapporti diretti, ora ne avrà solo pochi (che è più tipico per un presidente).

Ciò significa che il successo di Kelly dipenderà dalla sua capacità di interagire costantemente, positivamente con la volatile Trump per conto di molte altre persone, per poi mantenere un tono misurato nel diffondere le direttive del Presidente. Tenendo presente che Trump ha sempre un canale di risposta: Twitter . È un compito scoraggiante.

Questo è ciò che dice il Washington Post. Il Post dice che tornando a casa dall’incontro del G20 in Germania, Trump ha dettato ciò che è diventato Trump, la prima risposta di Jr a una storia del New York Times sul suo incontro con un avvocato russo. In esso, ha detto che l’incontro si è rivelato principalmente sull’adozione, che in seguito si è rivelato non del tutto vero.

La Posta descrive in modo molto ampio le sue fonti come “persone multiple con conoscenza delle deliberazioni”. Ma dal momento che gli eventi descritti si sono verificati su Air Force One, si possono almeno fare delle ipotesi su chi potrebbe perdere queste informazioni.

Il segretario alla sicurezza interna è di fondamentale importanza. E una cosa che ci ha sorpreso della rapida mossa di Trump con Kelly è il modo in cui sono state menzionate poche sostituzioni nell’immediato. Per ora, il DHS sarà gestito da Elaine Duke, un burocrate in carriera, ma sarebbe sorprendente se diventasse la segretaria permanente. Tra i nomi in una lista di Fox News: il copresidente della Commissione “Elezione per l’integrità” di Trump, Kris Kobach, e il direttore dell’ICE (ed ex poliziotto di New York) Thomas Homan.

Homan è la nostra migliore scelta per quel gruppo. Ma stiamo pensando: perché non un altro generale? Mentre una volta Trump ha affermato che “so più … dei generali”, ha portato un numero insolitamente grande di loro nella sua amministrazione, e ha chiaramente rispetto per i “suoi generali”. Finora, questo ha funzionato bene per Trump (con la notevole eccezione dell’assunzione del tenente generale dell’esercito in pensione Michael Flynn, che fu costretto a dimettersi dal suo primo consigliere per la sicurezza nazionale dopo meno di un mese.)

(Anche il direttore delle comunicazioni della Casa Bianca è una posizione importante, ma Trump (e Kelly) possono probabilmente dedicare un po ‘di tempo a questo. Soprattutto dal momento che Trump sembra essere convinto di non aver davvero bisogno di un direttore delle comunicazioni, perché ha Twitter.)

I repubblicani hanno chiarito di aver visto le esortazioni su Twitter di Trump di abbandonare tutto il resto e continuare a lavorare sull’assistenza sanitaria, ma per la maggior parte dicono che non lo faranno. (A meno che non abbiano un piano subdolo che stanno elaborando in segreto. Oh giusto, ci hanno già provato. 3 volte.)

Lindsey Graham, che sta cercando di promuovere il suo piano che è stato più o meno ignorato quando lo ha lanciato inizialmente diverse settimane fa, ha detto che i senatori repubblicani meritano di essere “politicamente sbalzati” se non ci riproveranno. Ma in questo momento è l’unico. (Graham potrebbe avere una possibilità migliore, o almeno fare di più, con un disegno di legge bipartisan che sta scrivendo con il democratico Cory Booker che impedirebbe a Trump di licenziare il consigliere speciale Robert Mueller. È previsto per la fine di questa settimana).

Nel frattempo, un gruppo bipartisan al congresso è già uscito con una correzione di Obamacare. Immediatamente, i mandati continueranno a imporre i pagamenti per la condivisione dei costi alle compagnie assicurative, così i poveri non perderanno la loro assicurazione. In questo momento quei pagamenti sono alla Casa Bianca e Trump dice che potrebbe fermarli già questo mese. C’è un problema intrinseco: la ragione per cui questo è un problema, è che i repubblicani della Camera hanno fatto causa all’amministrazione Obama per gli stessi pagamenti. Quindi non è probabile che il portavoce Paul Ryan, un tipo “abroga e sostituisci”, improvvisamente farebbe un 180. Di solito i cambiamenti di quella portata provengono solo da un’intensa pressione pubblica o dall’intervento di un presidente popolare.

La Cina ha reagito fortemente ai Tweet di Trump in cui si lamenta “non fanno NULLA per noi con la Corea del Nord …” Sostanzialmente, i missili (e la retorica) sembrano essere diretti nella direzione degli Stati Uniti, non della Cina, quindi non è proprio la loro lotta . E anche Trump deve smettere di confondere “la questione nucleare della Corea del Nord e il commercio tra Cina e Stati Uniti”. Allo stesso tempo, la Cina ha bloccato le Nazioni Unite dall’aumento delle sanzioni della Corea del Nord.

Alla domanda sul recente lancio riuscito di un missile della Corea del Nord che potrebbe colpire gli Stati Uniti continentali, Trump ha risposto: “Tratteremo la Corea del Nord. Saremo in grado di gestire la Corea del Nord. Sarà gestito. Gestiamo tutto. ”

Se ti piace, iscriviti alla newsletter di The Chaos Report. https://www.thechaosreport.com/subscribe