Correre, trovare il bordo e essere segnalati mancanti

In precedenza, su Lost

Un grande SUV marrone si fermò accanto a me mentre correvo in una notte fredda e piovosa tra le montagne dell’Alabama.

“Siamo con il Monte. Cheaha Forest Rangers, e tu rispecchi la descrizione di qualcuno che è stato segnalato disperso. ”

2 parti di dolore per ogni 1 parte di paura e 1 parte delirante. 50 miglia e oltre 12 ore di corsa perse e ferite attraverso attraversamenti di fiumi, boschetti spinosi e roccia bagnata e calva mi trasformarono in un cocktail di dolorose assurdità. Ho cercato di alleggerire l’umore. “Non sarebbe stato così difficile trovare un ragazzo nero che correva attraverso i boschi.”

Sono saltato sul camion. Abbiamo riso e scherzato per il minuto e mezzo successivo mentre tornavamo al negozio di articoli da regalo per un quarto di miglio. “Sono contento di averti trovato quando l’abbiamo fatto. Stavamo preparando una spedizione di 20 miglia nel bosco. ”

I crampi e il freddo hanno contorto la mia camminata in un orribile zoccolo. Mi sono imbattuto nell’area di attesa per guardare Matlock e bere acqua vera (contrariamente alla formula del corridore cattivo che avevo succhiato tutto il giorno) mentre aspettavo che il mio compagno di corsa mi venisse a prendere. Per tutto il tragitto verso casa, tutto quello a cui riuscivo a pensare era come avrei fatto la corsa la prossima volta. La mia dipendenza dal limite è la materia delle relazioni abusive.

Se vuoi andare lì

Se pensi che ci sia una sorta di catarsi nel mettere il tuo corpo contro i suoi limiti fisici, consulta un terapista. Se il terapista non è in grado di dissuaderti, continua a leggere.

La corsa ultra esiste da centinaia di migliaia di anni con un nome diverso, “Presa di Pranzo”. Gli umani, con i nostri corpi freddi e senza peli, e sì, i mozziconi potenti, sono più adatti a correre su lunghe distanze rispetto a quasi tutte le creature sulla terra. Abbiamo usato questa capacità per far sfinire la preda, entrando per una facile uccisione quando la preda non poteva più resistere.

Non è un tratto risvegliare questo antico cacciatore che dorme dentro di te. Il più lontano che ho corso finora è di 50 miglia, ma in 79 giorni, 2 ore e 20 minuti, ho intenzione di raddoppiarlo per il Lago Martin 100.

Pubblicherò le mie strategie, i miei suggerimenti, le mie vincite e le mie perdite, che dovrebbero essere utili per le persone che cercano le loro prime maratone e ultras con meno di 3 mesi per prepararsi.

Senza contare le lunghe corse del fine settimana, mi sono ripromesso da 6 a 10 miglia al giorno e la mezzanotte si sta avvicinando rapidamente. Questo porta al mio primo consiglio:

Correre a tarda notte su piste è bizzarro, ma lo è anche il successo in generale. Se ti sei impegnato a correre un 50k o oltre, le persone penseranno già che sei strano. Non essere timido su quello che stai facendo, e vola in alto quella strana bandiera … perché onestamente, non stai prendendo in giro nessuno comunque.