Diario di yoga

Voce n. 10

3/27/17

Oggi è stato fantastico. Ero entusiasta di iniziare la giornata. La maggior parte dei miei compagni di classe era in pausa primaverile e si lamentava di essere tornata a scuola. Ma per la maggior parte ho cercato di rimanere presente. Questa è una cosa che ho imparato nello yoga. Per rimanere presente. Così semplice ma così difficile per la maggior parte di noi. A volte questo mi disturba molto. Ad esempio il primo giorno del secondo semestre non ero assolutamente presente. Temevo di andare a scuola per il primo mese. Volevo tornare in vacanza. Volevo vivere in passato. Ma lo yoga mi ha aiutato a rimanere più radicato, più centrato, concentrandomi sul presente. L’abilità di rimanere presente è così preziosa e ringrazio lo yoga per aver cambiato mentalità. Un amico mi ha chiesto oggi: “Non pensi che le vacanze di primavera siano state troppo brevi”, ho risposto “Le vacanze di primavera sono state una settimana come qualsiasi altra settimana”. Ho cercato di spiegare al mio amico che tutto va e viene. Vivere nell’ora, è quello che sto facendo.

“Nulla accade se prima un sogno”

– Carl Sandburg