Halloween – Non così oscuro come sembra

Foto di Raw Pixel per gentile concessione di Unsplash

Per molte persone Halloween è la loro vacanza preferita, senza dubbio. Sono le caramelle, i costumi, le zucche, l’atmosfera, l’abbandono, la sincronicità di tutti questi o qualcos’altro che non si vede ma si sente?

Oltre al fastidio dell’emergenza commerciale del prato spettrale e delle decorazioni delle porte in agosto, quando ottobre arriva correttamente con le foglie che si voltano e un pizzico in aria, Halloween si presenta come una promessa. C’è una spaziosità, un invito a esplorare ciò che potresti diventare.

Sicuramente demoni, fantasmi e demoni sembrano dominare, ma l’approccio ‘no hold bar’ al palcoscenico di All Hallows Eve ci sussurra: “Ehi tu, sì tu. Alleggerisci, puoi essere qualsiasi cosa. ”Da un punto di vista metafisico, indossiamo tutti una maschera. Ciò che spunta da dietro i nostri occhi, guarda anche fuori da tutto con e senza gli occhi. Halloween ci ricorda che siamo parte di una grande mascherata.

Foto di TK Hammonds per gentile concessione di Unsplash

C’è anche, forse, meno giudizio associato a questa festa che con la maggior parte delle vacanze centrate sulla famiglia. Non c’è la pressione insistente per mantenere le apparenze personali. Forse c’è una pressione per perfezionare un costume, ma mentre lo sguardo del pubblico è focalizzato esternamente, la vacanza ti offre un momento per goderti uno spazio dentro te stesso.

In effetti, il nostro burlone interno è chiamato a scatenarsi, se non di porta in porta, fischiando lungo la strada dei nostri cuori; schizzi nelle pozzanghere delle nostre tele interne. La vita stessa è un burlone giocoso, che balla con il libero arbitrio. Con questi compagni di ballo che volteggiano, tutto può e inevitabilmente accade. Halloween è un invito aperto a partecipare a questa danza.

Da “The Legend of Sleepy Hollow” della Disney

Certo, è naturale che qualcuno provi a controllare questa danza per noi. Le corporazioni capitalizzano, i fondamentalisti sermonizzano, la mediocrità omogeneizzerà …

Di recente, qualcuno mi ha detto che era pericoloso e delirante andare in giro amando tutti. C’era “questa piccola cosa fastidiosa chiamata” realtà “là fuori.” È questa “realtà” che è in qualche modo messa in discussione e sfidata da Halloween. La realtà può essere un luogo spaventoso, specialmente se veniamo governati dalla paura, dalla ragione fredda o accecati dalla convinzione.

Man mano che la divisione apparente si allarga nel nostro paese e nel mondo, diventa più facile aggrapparsi alle nostre convinzioni, alle nostre religioni, ai nostri partiti politici. Questo può renderci puritani in qualsiasi posizione stiamo attualmente assumendo. Può rendere più piccoli i cerchi in cui ci troviamo, poiché abbiamo paura di uscire da ciò che riteniamo sicuro.

Halloween ci chiama per uscire e giocare. Dice: “Sì, ci sono cose spaventose nella vita e tu sei una di loro! Affrontiamo insieme le nostre paure e riconosciamo che dopo tutto non siamo così diversi.

Da “È la grande zucca, Charlie Brown”

Quindi, che tu sia o meno un fan di questa festa del raccolto, possa la tua grazia essere dolce. Possa darti il ​​permesso di ingannare la “realtà” in una sorpresa.


Originariamente pubblicato su www.streamoflightblog.com il 23 ottobre 2018.