Riprenditi la tua libertà attraverso la meditazione – Greg Schmaus – Medium

Riprenditi la tua libertà attraverso la meditazione

Uno dei miei libri preferiti di OSHO.

Lo sapevi che in media:

Abbiamo oltre 50.000 pensieri al giorno.

Oltre il 90% di questi pensieri è negativo.

Il 92% di questa attività si svolge inconsciamente.

Siamo consapevoli solo dell’8% circa.

Chiamiamo questo inconscio 92% il nostro sé ombra. Questo sé ombra è pieno di tutta la vecchia programmazione, condizionamento, paure e credenze che abbiamo accumulato attraverso i nostri genitori, la scuola, le esperienze passate e le informazioni a cui siamo esposti attraverso la società e i social media. Questi pensieri contribuiscono in generale alle scelte che facciamo e ai comportamenti che eseguiamo. La meditazione è la pratica di illuminare la luce su questi aspetti ombra del sé e coltivare la consapevolezza di ciò che è alla base del nostro dolore, delle percezioni errate e delle convinzioni e dei comportamenti autolimitanti.

Tenendo presente questo, ecco i miei 10 principali motivi per meditare ogni giorno.

1. La meditazione ti consente di diventare la testimonianza dei tuoi pensieri. Piuttosto che essere identificato con la tua mente, ne diventi l’osservatore. Ciò crea una relazione oggetto-soggetto e consente di uscire dal processo di pensiero con una visione distaccata.

2. La meditazione fornisce chiarezza e una riconnessione al tuo senso di sé. Siamo tutti nati essere puro, pura felicità. Mentre sviluppiamo un ego, creiamo un senso di separazione nella società attraverso la nostra scuola, il nostro lavoro, ecc. La società ci costringe a creare un costrutto della personalità con cui identificarci. Personalità deriva dalla parola persona, che significa maschera. Siamo intrappolati in un falso senso di identità. La meditazione ci consente di togliere queste maschere e passare dalla personalità all’individualità.

3. La meditazione riprende il nostro libero arbitrio. Sapevi che la persona media guarda quattro ore di televisione al giorno? Insieme a tutta la nostra esposizione sui social media, ci sono molte informazioni programmate nel nostro inconscio. Senza meditazione, il nostro inconscio è davvero ciò che guida i nostri pensieri, scelte e comportamenti. Impegnandoci in una pratica di consapevolezza, diventiamo più consapevoli di questo comportamento e condizionamento e più libero arbitrio.

4. Nella cultura occidentale, ci identifichiamo con il nostro fare piuttosto che con l’essere. Anche se fare è importante, può diventare una dipendenza e persino un’evitamento di sé. Siamo esseri umani, non azioni umane. La meditazione investe tempo nel riconnettersi con il nostro essere, la nostra vera natura.

5. Viviamo in una società basata sui consumatori. Abbiamo identificato il nostro senso del valore sulla base dell’accumulazione materialistica. Ciò è avvenuto attraverso denaro, vestiti, automobili, case, cibo e persino informazioni intellettuali. Questo è spesso una compensazione per un vuoto interiore e la mancanza di sazietà. Inoltre, l’accumulo di intelletto è spesso una forma di armatura dell’informazione che crea una barriera che ci blocca dall’autentica esperienza del centro di noi stessi.

6. La meditazione crea uno spazio interno da cui operare. Attraverso la nostra dipendenza dal consumo, abbiamo essenzialmente riempito la nostra stanza con così tante “cose” che non c’è spazio per operare o muoversi liberamente. Meditando e svuotando noi stessi di questo disordine, creiamo spazio. Inoltre, ci riconnettiamo con la nostra vera luce. Abbiamo rimosso le nuvole che ci riempivano e impedivano alla luce di brillare.

7. Il pensiero e il sentimento sono antagonisti. Più pensiamo, meno ci sentiamo. La meditazione ci consente di sistemare la mente in modo da poter sentire di più. Questo ci riconnette al nostro corpo, al nostro ambiente e agli altri.

8. La meditazione crea un senso interno di felicità. Non dipendiamo più da circostanze esterne per la pace interiore. Come dice il vecchio detto, la felicità occidentale è come cercare di catturare un maiale ingrassato. Una volta che pensi di avere una maniglia, ti sfugge di mano. La meditazione crea un eterno senso di felicità.

9. La meditazione armonizza i nostri tre livelli di intelligenza. Questi sono il cervello, il cuore e l’intestino. Il nostro intestino è la nostra intelligenza biologica o istintuale. Il nostro cuore ospita la nostra intuizione e il nostro cervello ospita il nostro intelletto. In generale, siamo molto intellettualmente orientati. Questo spesso blocca la nostra capacità di accedere alla nostra intuizione e natura istintuale. La meditazione aiuta a bilanciare e armonizzare questi tre elementi di sé.

10. La meditazione aiuta a riconnetterci con la realtà. La maggior parte dei nostri pensieri sono o storie del passato o paure del futuro. Nessuno di questi fornisce una chiara rappresentazione della realtà. Tutto ciò che è reale è adesso. La meditazione ti consente di riconnetterti con quel prezioso ora.