Sri Seshapureeswarar Temple a Thiruppampuram

Questo è il 59 ° Devara Paadal Petra Shiva Sthalam a Chozha Nadu sulla riva meridionale del fiume Cauveri (Thenkarai).

Thiruppampuram si trova ad una distanza di circa 3 km da Karkathi. Karkathi si trova a 28 km da Kumbakonam sulla strada Kumbakonam per Karaikkal.

Da Peralam, Thiruppampuram è di circa 9 km. Peralam si trova a circa 15 km da Mayiladuthurai sulla rotta Mayiladuthurai a Thiruvarur.

Altri Devara Paadal Petra Shiva Sthalams vicino a questo luogo sono –

Thiru Sirukudi, Thiruvizhimizhalai, Ambal Maahaalam, Ambar Perunthirukkoil, Thirumeyechur e Thirumeyechur Ilangkoil.

Moolavar: Sri Seshapureeswarar, Sri Pampuranathar
Ambal: Sri Vanduserkuzhali Ammai, Sri Bramarambigai
Theertham (acqua santa): Adhishesha Theertham / Naga theertham
Sthala Vriksham (albero sacro): albero Vanni
Pathigam (Inno) reso da: Saint Thirugnanasambanthar

  • Questo è uno dei 276 Devara Paadal Petra Shiva Sthalams e il 59esimo Shiva Sthalam a Chozha Nadu sulla riva meridionale del fiume Cauveri (Thenkarai).
  • Lord Shiva in questo tempio è uno Swayambumurthi (manifestato da sé).
  • Questo è un molto famoso parihara sthalam per “Raghu-Kethu” dosham. È anche popolarmente noto come “South Kalahasthi”.
  • Questo tempio esposto a est ha 2 corridoi e una torre principale a 3 livelli (Rajagopuram).
  • L’ultima cerimonia di consacrazione (Kumbabishekam) si è svolta il 10.04.2017 e prima di quella dell’11.09.2002.

Il nome di questo luogo “Thiru Pampuram” deriva da “Pampu” + “Puam” – “Pampu” significa serpente e “Puram” significa luogo in Tamil. “Thiru” è un prefisso rispettoso.

Ci sono 28 iscrizioni in pietra disponibili in questo tempio che risalgono ai periodi dei re Kulothunga Cholan-III, Rajaraja Cholan, Rajendra Cholan, Thiribhuvana Veera Devan, Sundara Pandiyan e Saraboji Maharaja.

I nomi storici di questo luogo sono Pampura Nannagar, Sheshapuri, Uragapuram e Pampuram.

Il significato di questo tempio è che Raghu e Kethu hanno adorato il signore qui intrecciato tra loro. Possono essere visti tenendo Lord Shiva vicino al loro petto.

La leggenda è che una volta Lord Vinayakar adorava suo padre Lord Shiva a Mount Kailash. Vasuki (Nagaraj), il re dei serpenti, che può essere visto sul collo di Lord Shiva pensava che Vinayakar lo adorasse invece di Lord Shiva. Sapendo questo, Shiva maledisse il serpente per la sua arroganza. A causa della sua maledizione, l’intera comunità di serpenti ha perso la sua forza e i suoi poteri.

Tutti i serpenti “Ashtamaha” – gli otto grandi serpenti – (Ananthan, Vasuki, Thatchakan, Karkodakan, Sankapalan, Kulikan, Padman e Mahapadman)

pregò Lord Shiva di chiedere perdono per l’errore commesso da Vasuki. Lord Shiva consigliò loro di andare sulla terra e di adorarlo nella notte di Maha Shivratri. Durante Mahashivratri la notte è divisa in 4 parti (“kaalam”).

I serpenti guidati da Adhisheshan visitarono quattro diversi templi quella notte in ciascuno dei 4 kaalam per adorare il Signore Shiva. Questi quattro templi sono i seguenti:

Sri Nageswarar a Kumbakonam,

Sri Naganathar a Thirunageswarm,

Sri Sheshapureeswarar a Thiruppampuram e

Sri Naganathar a Nagore.

Una delle leggende della mitologia indù afferma che il re serpente Adisheshan tiene la terra al suo posto. Una volta era stanco e incapace di tenere la terra. Ha supplicato Lord Shiva di dargli abbastanza forza per continuare a fare il suo lavoro. Shiva gli consigliò di andare sulla terra e di adorarlo a Thiruppampuram per riguadagnare le sue forze. Adisheshan visitò Thiruppampuram in un giorno di Mahashivratri e adorò il Signore. A causa dell’indisponibilità dei fiori in quel momento, Adhisheshan legò i fiori “akathi” in “alamvizhudhu” (ramoscelli di banyan) e finì la sua pooja. Si ritiene che questo sia il motivo per cui in questo villaggio le piante akathi non fioriscono e gli steli degli alberi di banyan non toccano il suolo.

Secondo lo sthala puranam, la dea Parvathy, Lord Brahma, Indra, Agni, Ganga, Suryan, Chandran, Dakshan, Sage Agasthiyar, il serpente Karkodakan, il re Kochengat Cholan e il re Sunithan (un re del regno dell’India settentrionale) hanno adorato qui il Signore Shiva.

Ci sono molti idoli di serpenti in questo tempio. Quello predominante è dove Raghu e Kethu si intrecciano.

Oltre ai santuari di Lord Shiva e Dea Parvathy, nei corridoi si possono vedere santuari e idoli dei signori Rajaraja Vinayakar, Murugan con i suoi compagni, Natarajar, Somaskandar, Dakshinamurthy, Sattanathar, Durgai e Chandikeswarar.

C’è un santuario separato per Lord Malaieswarar che ha la forma di un “Maadakkoil”. Il santuario di Lord Adhi Pampureswarar si trova sotto lo Sthala Viruksham.

C’è anche un santuario separato per Raghu e Kethu. In questo santuario si possono vedere gli idoli di Lord Vishnu, Brahma, Suryan, Adisheshan, Bairavar, Saneeswaran, Five Shivalingams e Devara Nalvars.

Nel sanctum sanctorum, c’è un idolo di Adisheshan di fronte allo shivalingam. Adisheshan è visto in una forma di adorazione.

Sia i santuari di Lord Shiva che quelli della Dea Parvathy sono rivolti a est. Un altro significato di questo tempio è che la Dea Parvathy si trova sul lato sinistro di Lord Shiva. Sono raffigurati nella loro posizione di matrimonio e questo è considerato molto propizio.

Secondo lo “sthala purana”, adorare il Signore Shiva in questo solo tempio equivale ad adorare il Signore in questi cinque famosi templi: Kumbakonam, Nagore, Thirunageswaram, Kalahasthi e Kezhapperumpallam.

Spesso in questo tempio compaiono serpenti di grandi dimensioni e hanno perso la pelle. In questo tempio, ci sono fotografie di tali eventi. Il 21.03.2002, un serpente ha perso la pelle (lunghezza 7,5 piedi) sull’idolo della dea Vanduser Pungkuzhali. Il 26.05.2002, un altro serpente ha perso la pelle (lunghezza 8,3 piedi) sotto forma di ghirlanda sull’idolo di Lord Sheshapureeswarar.

Entrambe queste occorrenze sono state testimoniate da un gran numero di devoti. Si ritiene che questi serpenti siano venuti qui per adorare il Signore Shiva e la Dea Parvathy.

Non è stato registrato alcun incidente di morte di qualcuno a causa di un morso di serpente in questo villaggio.

Il sanctum sanctorum ha la forma di un serbatoio semicircolare (Akazhi in Tamil).

Questo tempio è considerato significativo per i suoi tre importanti attributi – Moorthy, Sthalam e Theertham – gloria di Dio, sacralità della terra e serbatoio di tempio di buon auspicio.

Questo tempio è molto famoso come un parihara sthalam per i dosha Raghu-Kethu come “Kaala sarba dosha”, “Puthira dosha” e “Kalathira dosha”. Un gran numero di devoti può essere visto esibirsi in cacca per cercare sollievo dagli effetti negativi di tali dosha.

Alcuni dei festival importanti celebrati qui sono i seguenti:

Giorni di transizione Raghu-Kethu (Peyarchi),

Maasi Maham nel mese tamil di Maasi (febbraio-marzo),

Mahashivratri nel mese tamil di Masi (febbraio-marzo),

Vinayakar Chaturthi nel mese tamil di Aavani (agosto-settembre),

Navarathri nel mese tamil di Purattasi (settembre-ottobre), e

Thiruvathirai nel mese tamil di Markazhi (dicembre-gennaio).

Anche Pradosham viene osservato regolarmente.

Dalle 07:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 20:00.

Sri Seshapureeswarar Temple, Thiruppampuram Post, Kudavasal Taluk, Thiruvarur District, Tamil Nadu – 612 203.Tele: +91 435 2469555.

Il sacerdote del tempio Sri Prem Kumar Gurukkal può essere contattato al numero 94439 43665 e 94430 47302.


Originariamente pubblicato su www.dharisanam.com . Leggi l’articolo originale insieme al Pathigam (inno) qui – Sri Seshapureeswarar Temple a Thiruppampuram