Pranayama The Breathing Techniques – Yoga Teacher Training India

https://mantrayogameditation.org/yoga-teacher-training-india/

Quando vedi foto di persone che praticano yoga in posti belli e interessanti in tutto il mondo, può essere difficile non voler unirti a queste persone. Queste persone tendono a sembrare così rilassate, così sane e così concentrate sul benessere che non puoi aiutare ma vogliono emulare loro e le loro esperienze. E davvero, questa è una delle migliori pubblicità per uno stile di vita incentrato sullo yoga e sul benessere!

Detto questo, iniziare con un’intensa routine yoga dal nulla è più facile a dirsi che a farsi. Al giorno d’oggi è certamente possibile insegnare alcune pose e routine e arrivare fino a un livello intermedio, e infine anche a livello di esperti. Questo grazie alla prevalenza di app di yoga che hanno reso più facile sperimentare lo yoga, piuttosto che impegnarsi in un’intera classe o programma. Se sei paziente con il tuo uso personale di queste app, alla fine puoi diventare bravo nello yoga e arrivare al punto in cui può davvero avere senso viaggiare per provare programmi o resort in posti meravigliosi in tutto il mondo!

Tuttavia, anche se sei in grado di insegnare a te stesso, è una buona idea iniziare con le basi. Ciò significa inchiodare alcune delle semplici tecniche di respirazione che alla fine servono come base per lo yoga (e molti altri esercizi). Continua a leggere per alcuni motivi per cui questa dovrebbe essere una priorità per chiunque abbia interesse a praticare yoga su base regolare.

La respirazione è il fondamento dello yoga

Un articolo su questo argomento lo mette abbastanza bene, affermando che la consapevolezza del respiro e la sincronizzazione del respiro e del movimento è ciò che rende lo yoga uno yoga, al contrario di qualsiasi altro tipo di esercizio. Coloro che hanno praticato yoga regolarmente capiscono che non è solo una sequenza di movimenti, allungamenti e pose attentamente mantenute. Insieme a tutti questi componenti, è essenziale una corretta tecnica di respirazione. Per prima cosa, concentrarsi sulla respirazione (invece di farlo semplicemente come sempre) aiuta a focalizzare la mente nel suo insieme, che è cruciale nello yoga efficace. Inoltre, la respirazione corretta influenza cose come la struttura corporea e l’allineamento delle articolazioni mentre ci spostiamo da una posa all’altra. Per questi motivi, imparare prima la respirazione e lo yoga secondo è in realtà un ordine molto strategico.

È un esercizio da solo

È facile pensare al respiro semplicemente come qualcosa che facciamo naturalmente che deve essere controllato durante lo yoga. Tuttavia, è anche perfettamente corretto considerare le tecniche di respirazione come esercizi propri e indipendenti. Questo è emerso in un articolo del 2017 che è stato effettivamente messo insieme per i giocatori che potrebbero desiderare esercizi tranquilli e facili nel mezzo della loro attività ricreativa. In quel pezzo, è stato discusso in modo specifico di Paral Breathing (o Sama Vritti), che è stato definito un esercizio tanto quanto lavorare il bicipite. Può sembrare uno strano modo di pensarci, ma la respirazione coinvolge i muscoli interni e anche loro possono essere esercitati.

Ti insegna a guadagnare tempo

Va anche notato che lo yoga richiede un impegno di tempo, come qualsiasi altro esercizio. E con quanto può essere impegnata la vita moderna, questo è ciò che alla fine trattiene molte persone. Tenendo presente questo, impegnarsi in brevi ma necessari esercizi di respirazione può effettivamente allenarti, lentamente, a ritagliare del tempo nella tua giornata per lo yoga. Puoi iniziare con 10 minuti di tecnica di respirazione ogni giorno, progredire a 15 e poi iniziare a lavorare in routine più lunghe una volta che stai effettivamente praticando yoga. Con molti altri tipi di esercizi, non esiste un trampolino di lancio così naturale per allenarti a guadagnare tempo.


Originariamente pubblicato su mantrayogameditation.org il 22 giugno 2018.